LabDem

Manifest

 

Laboratorio democratico aderisce in modo convinto al " Manifesto delle culture socialiste per il si" perché ritiene che con la riforma costituzionale si realizzi  il sogno delle forze socialiste e laiche che da più di trent'anni si battono per rinnovare le istituzioni e garantire  una vera democrazia emancipante

E’ quella approvata dal Parlamento una riforma che non tocca la struttura della Costituzione ed i suoi principi fondamentali, ma semplicemente innova a livello de! funzionamento degli organi costituzionali e delle forme di partecipazione dei cittadini al processo democratico.

Si è voluto rendere più veloce l’attività legislativa ( in un paese in cui occorrono mediamente 18 mesi per l 'aporovazione di una legge), più accessibili ai cittadini le istituzioni pubbliche,più operativo il principio di respo sabilità,più efficaci gli istituti di democrazia diretta,riuscendo a! tempo stesso a realizzare significativi risparmi  nei costi della politica.

Si è proceduto ad un'opera di manutenzione costituzionale - reclamata da anni da tutti,o quasi- che renda meglio garantiti i diritti, più imparziale e competente la burocrazia, meglio raccordati i diversi livelli di governo - quello regionale, quello statale e quello dell'Unione europea -attraverso il diverso ruolo assegnato al Senato, peraltro in linea con quanto avviene negli altri sistemi democratici.

Si potrà dimostrare attraverso il successo dei SI che l ' ltalia non è un paese irriformabile ,ma una vitale democrazia retta da forze in grado di progettare e gestire il cambiamento. La riforma ,se condivisa dagli elettori, ci consegnerà un paese governato sulla base del primato delle regole e non di patti consociativi più o meno clandestini.

La modernizzazione del paese, a cui guardiamo, non è solo affidata all'efficienza ed alla velocità decisionale, ma anche ad una maggiore giustizia sociale che lo renda coeso ed in grado di esprimere una elevata capacità competitiva nel contesto della nazioni economicamente più forti. E' questa l'idea di progresso per la quale si sono da sempre battuti i socialisti.Sono questi i principi che guidano l'azione di Lab Dem ,I' Associazione creata da Gianni Pittella anche al fine di valorizzare la lezione del socialismo riformista, e presieduta da Salvo Andò.

Lab Dem sta conducendo una campagna capillare a sostegno del SI con i suoi circoli, presso i quali sono stati costituiti centinaia di " Comitati per il SI" .Questa battaglia si pone in una linea di continuità con le battaglie fatte dai socialisti per la Costituente, per l'affermazione della Repubblica, per le riforme che hanno reso più equo e moderno il paese .La vittoria del Si consentirà alla sinistra riformista di ricostruire un popolo di riferimento che si sappia opporre attraverso la strategie delle riforme al populismo aggressivo di chi vuole cacciare il paese in un vicolo cieco.